14 Gen

L’orco in canonica

SABATO 14 GENNAIO, ORE 18
PEDOFILIA E CLERO NEL LIBRO TESTIMONIANZA
L’ORCO IN CANONICA – MARSILIO
CON L’AUTORE PAOLO CENDON
Una bambina di otto anni, Anna, graziosa, occhi verdi, genitori all’antica, si vede proporre da un prete di ventisei anni – in una cittadina italiana, dopo la prima comunione – un “percorso” di approfondimento religioso. La piccola accetta, comincia a frequentare la parrocchia; sarà l’inizio di cinque anni di violenze sessuali, dapprima subdole, poi sempre più pesanti, compiute in una stanzetta della canonica.

27 Dic

Nessuno è perfetto

NESSUNO È PERFETTO
GUARIENTE GUARIENTI
DIALOGA CON L’AUTORE
ANDREA BICCHIERAI
SCRIPTA EDIZIONI
Andrea è alla sua prima esperienza di animatore in un villaggio turistico dove incontrerà molte donne e una in particolare, alla quale dedicherà se stesso nel tentativo di sparigliare le carte. Le avventure, l’amicizia, l’amore, in un viaggio dalla giovinezza all’età adulta affrontato nella consapevolezza delle proprie capacità e nel fascino di confrontarsi con eventi ai quali non sapeva dirsi preparato. Sullo sfondo la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80, non facili per la storia del nostro Paese, vissuti in un turbinio di emozioni e contraddizioni. Una lettura giovanile guida la sua condotta e le scelte che condizioneranno il suo futuro. La storia vi chiederà di leggere fino all’ultima pagina per svelare il senso di un amore.

23 Dic

Racconto per Natale

VENERDÌ 23 DICEMBRE – ORE 18
RACCONTO PER NATALE
CON L’AUTORE TOMAS BONAZZO
LA CARAVELLA EDITRICE
Un professore di storia dell’arte, alter ego dell’autore, ripercorre le incongruenze e i disturbi del vivere moderno, nel tentativo di rispondere al quesito più irrisolto del nostro tempo: chi sono io?

19 Dic

GHETO SETE

Percorso “benessere” GHETO SETE.
DEGUSTAZIONE DI BIRRA AGRICOLA ARTIGIANALE Birra Horti, la birra di Monselice con la partecipazione di un esperto per conoscere e capire il “profilo sensoriale” tramite l’etichetta SILABEL.
In collaborazione con Scapin Caffè Cucina & Bottega
Per prenotare chiamare Libre! al numero 045 8033983 oppure mandare una mail a libreverona@gmail.com.
Acquistando tre bottiglie di Birra Horti riceverete in omaggio una copia del libro “I trucchi del birraio-Manuale pratico per fare la birra perfetta”
La degustazione verrà riepetuta lunedì 19 dicembre dalle 17.00 alle 19.00.

16 Dic

L’arena del duce

VENERDÌ 16 DICEMBRE – ORE 18
L’ARENA DEL DUCE
CON L’AUTORE FEDERICO MELOTTO
DONZELLI EDITORE
“Niente cannibalismo e niente politica” era la frase che amava ripetere il federale Giuseppe Frediani, giunto alla guida della federazione fascista veronese nel maggio 1934. Un motto semplice, schiettamente fascista, che nella sostanza riassumeva i nuovi sistemi di gestione del partito voluti da Mussolini e da Achille Starace, tesi a eliminare ogni residuo di politica liberal-democratica che minacciava di riproporsi, nel sistema a partito unico, come “cannibalismo” e “lotta di fazione”. La vicenda del Fascio scaligero, detto anche “Terzogenito” perché nato dopo quelli di Torino e di Genova, fu infatti caratterizzata dal “beghismo” e da lotte intestine al partito e prese corpo nelle piazze della città e della provincia veronese, uscite esangui dalla prima guerra mondiale per merito di uno sparuto gruppo di diciannovisti, fascisti della prima ora, che accolsero e imposero con la forza il verbo mussoliniano. Da lì gli eventi si dipanano passando attraverso la fascistizzazione della società e le dinamiche del consenso. Un consenso plasmato da una classe dirigente periferica rissosa, talvolta corrotta, spesso incapace e arrivista, che fece scempio delle fragili strutture dello Stato liberale.

 

15 Dic

C’era una volta il Nordest

GIOVEDÌ 15 DICEMBRE – ORE 18
C’ERA UNA VOLTA IL NORDEST
CON L’AUTORE STEFANO ZATTERA
NEROCROMO EDITORE

Cavalcate in collina, balli di gruppo, feste con tanto di toro meccanico, ronde in stile Ku Klux Klan. Una cupa vicenda si dipana grottesca sullo sfondo di una provincia Berica quasi texana, che vede per protagonisti separatisti oltranzisti, camorristi in trasferta, politici corrotti e imprenditori maneggioni. Erik Dal Bosco, appassionato del vecchio west, lavora in un’azienda che sta tagliando il personale. Il suo posto di contabile è a rischio e questo, sommato al fatto che non riesce a superare la separazione dalla moglie (e dal figlio), lo spinge a trascinare insonne le sue notti tra bisbocce selvagge. Durante una delle veglie passate sul terrazzo a fumare, nota dei movimenti loschi nel cantiere davanti casa. Incompatibile con le forze dell’ordine, sentendosi come il giustiziere solitario di uno spaghetti western, decide di indagare per conto proprio, venendo a scoprire uno smaltimento abusivo di rifiuti tossici di conceria in cui sembra essere coinvolto il sindaco del paese, suo migliore amico… Dal suo scellerato rovistare nel torbido si scatenerà un’escalation di violenza, una serie di eventi incontrollabili che metteranno a rischio la sua stessa esistenza…

14 Dic

Il genere tra neoliberalismo e neofondamentalismo

MERCOLEDÌ 14 DICEMBRE – ORE 18
IL GENERE TRA NEOLIBERALISMO E NEOFONDAMENTALISMO
OMBRE CORTE EDITORE
Intervengono: Federico Zappino, Carlotta Cossutta e Elisa A.G. Arfini
Introduce: Lorenzo Bernini

Nell’ora dell’offensiva neofondamentalista contro il gender cosa significa difendere la tesi per cui il “genere” costituisca ancora uno strumento di critica, e di lotta, anche in epoca neoliberista? Il neoliberismo, come noto, mira ad aggirare quelle esclusioni fondate sul genere ancora determinanti in epoca fordista, e lo fa mettendo in campo strumenti atti a includere le minoranze di genere e sessuali nei processi produttivi e di valorizzazione (diversity management, pinkwashing), come anche offrendo possibilità di soggettivazione, individuali e collettive, facendo leva sulla smobilitazione e sulla privatizzazione di soggetti e istanze un tempo conflittuali. Ma questi processi di inclusione coincidono con una sovversione delle gerarchie sulle quali si basavano le precedenti esclusioni, oppure non sono una naturalizzazione di quelle stesse gerarchie, sempre suscettibile di cambiare di segno nel momento in cui le condizioni dell’inclusività diventano precarie? L’odierna crociata neofondamentalista contro il gender, infatti, sembra innestarsi su questa precarizzazione delle condizioni di inclusività, attraverso la quale lo stesso neoliberismo esibisce il suo lato più repressivo, e autoritario.

06 Dic

You say you want a revolution (La lezione di Sanders)

“YOU SAY YOU WANT A REVOLUTION…”
Oltre Trump, la lezione di Bernie Sanders

Un incontro per capire cosa è successo e cosa sta succendendo negli Stati Uniti, e quali indicazioni possiamo trarre in Europa e in Italia, a partire dal libro di Bernie Sanders, Quando è troppo è troppo. Contro Wall Street, per cambiare l’America, a cura di Rosa Fioravante, Castelvecchi 2016.

Con Rosa Fioravante interverranno Enrico Bertelli e Michele Fiorillo

Aperitivo POP a seguire!
Read More

04 Dic

L’ipnosi per curiosi

DOMENICA 4 DICEMBRE – ORE 10
L’IPNOSI PER PERSONE CURIOSE
CON L’AUTORE PAOLO BALLABEN
ALPES EDITORE
Se quando senti parlare di ipnosi immagini persone immobilizzate da uno strano potere, allora questo libro fa decisamente al caso tuo! Dai luoghi comuni e i falsi miti, alla conoscenza autentica dei fondamenti dell’ipnosi.